Ragazzo ucciso a Roma, Conte e il PD contro il commento di Matteo Salvini

L’ex ministro dell’Interno ha detto: “Insicurezza di Roma per i tagli disastrosi del Governo”

Matteo Salvini

Matteo Salvini ha commentato quanto accaduto a Roma – la morte del 24enne Luca Sacchi dopo una rapina avvenuta ieri sera – e si è scatenata la polemica politica.

L’ex Ministro dell’Interno ha affermato: «Oggi, commosso e addolorato, prego per Luca e sono vicino alla sua famiglia. Ma sono anche incredulo e sdegnato perche’ e’ inconcepibile quello che è accaduto. Da ex ministro dell’Interno fa ancora più male vedere tutta l’insicurezza della Capitale governata dai 5stelle e i tagli disastrosi che Renzi, Conte e Zingaretti fanno al fondo per le forze dell’ordine».

Il primo a reagire, stuzzicato dai giornalisti, è stato il Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte: «Se qualcuno si permette di fare speculazione in campagna elettorale su un episodio del genere, io lo trovo miserabile».

Emanuele Fiano, deputato del Partito Democratico ha afermato: «Purtroppo neanche nel momento del cordoglio Salvini continua a mentire e a cercare di sfruttare episodi tragici per la sua propaganda parlando di ‘tagli disastrosi’ alla polizia. In questa Legge di Bilancio non c’è nessun taglio ma solo investimenti per le forze dell’ordine, che garantiranno, rinnovo del contratto, pagamenti straordinari eccedenti del 2018, riordino delle carriere».

«Nel periodo in cui è stato ministro Salvini infatti, al di là delle felpe e delle passerelle – ha aggiunto Fiano – ha sempre ignorato queste richieste delle forze dell’ordine e non ha realizzato queste azioni, che noi al governo invece avevamo concretizzato. Con oltre 6 miliardi di investimenti. Politiche di attenzione alle forze di polizie che ora possono riprendere. La nostra vicinanza al dolore della famiglia e degli amici di Luca Sacchi è profonda e sarebbe segno di civiltàà sgombrare da qualsiasi intento propagandistico un avvenimento così tragico. Ma per Salvini evidentemente niente può fermare la propaganda».

Luca Sacchi, la vittima.

Il viceministro dell’Interno, Matteo Mauri, ha dichiarato: «Salvini ha perso la carica di Ministro ma non l’abitudine a speculare sul dolore e a dire falsità. Oggi ha superato ancora una volta il limite della decenza. Non è accettabile che si provi a strumentalizzare la tragica morte di un ragazzo. Non è accettabile raccontare balle sulle risorse messe da questo governo sulla sicurezza. Non solo non abbiamo tagliato proprio niente al comparto. Ma abbiamo aggiunto centinaia di milioni nonostante le pesanti difficoltà finanziarie che abbiamo ereditato».

Infine, Roberta Pinotti, responsabile sicurezza nella segreteriadel PD: «Le parole di Salvini sono vergognose. Oggi arriva a strumentalizzare la morte di Luca Sacchi per la sua solita triste propaganda. E lo fa raccontando palesi falsità. Nel rivolgere le nostre sentite condoglianze alla famiglia di Luca Sacchi, invito la l’ex ministro a mostrare rispetto verso l’altrui dolore e verso la verità».

Leggi anche: Rapina in strada a Roma: morto il 24enne Luca Sacchi.

Da SaluteLab: Ragazzo ucciso a Roma, la famiglia autorizza la donazione degli organi.