Raoul Bova e il difficile rapporto con l’ex suocera

Ecco cos’ha detto l’attore romano in un’intervista rilasciata a Vanity Fair.

La copertina dell’edizione della rivista Vanity Fair di questa settimana è dedicata all’attore Raoul Bova che presto vedremo in televisione nel ruolo dello stilista Giorgio Armani.

Stuzzicato sulle parole dell’ex suocera Annamaria Bernardini de Pace (“Per quanto lo disistimi, Raoul Bova rimane il padre dei miei nipoti e lo rispetto“), il 48enne romano ha affermato: “Le sembra una cosa bella da dire? Non credo. Comunque le cose vanno come devono andare. Se oggi i miei figli mi stimano è perché ho rispettato una coerenza, quel che ho promesso l’ho mantenuto […]. Non diventeranno mai figli di serie B“.

L’ex suocera, tra l’altro, è un avvocato divorzista.

Poi, in merito al matrimonio con la fidanzata 31enne Rocio Munoz Morales, Bova ha detto: “C’è anche un problema tecnico, sì. Ma mai dire mai. Comunque non potrei sposarmi in chiesa, di fronte a Dio“. Sì, perché l’attore e Chiara Giordano non hanno (ancora) divorziato ufficialmente.

Sulla ex moglie, infine, Bova ha detto: “Noi quattro stiamo benissimo, non c’è mai stata una guerra con Chiara, che stimo come donna e come madre. L’ho sempre detto. Non è stato giusto demonizzare Rocio e me, all’inizio della nostra storia, ma le cose poi si sono sistemate tutte“.

Leggi anche: Ci sono dissapori tra suocera e nuora? Ecco qualche consiglio per risolvere i conflitti.