Raoul Bova irriconoscibile e ingrassato: fan senza parole

Raoul Bova, sex simbol indiscusso da oltre vent’anni, costretto a lasciare il testimone?

Raoul Bova e il suo fisico statuario: tutte le donne di Italia, e non solo loro, lo hanno sempre ammirato e desiderato. Chi non ha sognato davanti a un film interpretato dal bel tenebroso? Adesso, però, alcune certezze che sembravano immutabili rischiano di venire a mancare. E i fan dell’attore manifestano tutta la loro ‘preoccupazione’ circa la forma fisica messa in mostra sul settimanale Chi, diretto da Alfonso Signorini.

Raoul Bova ingrassato
Raoul Bova al mare con qualche chilo di troppo

Pare, infatti, che Raul non abbia problemi a mostrarsi in pubblico, un po’ di pancetta non lo spaventa e non gli fa certo perdere sicurezza in se stesso. E d’altra parte una considerazione è d’obbligo: quanti chili dovrebbe mettere su prima di essere considerato ‘brutto’?

Non si può negare che il protagonista di Perfetti sconosciuti, e compagno della bellissima Rocio Muñoz Morales, si sia lasciato andare e abbia preso qualche chiletto, ma resta comunque uno degli uomini più belli del panorama cinematografico del Paese.

Ha perso l’addome a tartaruga, ma non ha perso il suo fascino, mostrato con orgoglio sui profili social, in particolare Instagram. Raoul Bova si gode comunque le vacanze al mare e si rilassa in attesa di ricominciare con i suoi impegni lavorativi. E chissà che, nel frattempo, non faccia un po’ di attività fisica per rassicurare i suoi fan. Quanto gli serve, d’altronde? Un paio di orette in palestra e passa la paura, dei suoi follower.

LEGGI ANCHE: Harry e Meghan: parla Cressida Bonas, l’ex del principe

L’abitudine di non ‘mettersi in tiro’, anche perché non ce n’è bisogno, è di famiglia. Una delle foto più belle pubblicate dalla coppia Bova-Muñoz Morales è senza trucco e molto spontanea. L’attrice spagnola l’ha condivisa, mostrando un momento di intimità sul divano del salotto di casa: «Non sarà la nostra miglior foto… Ma è la più vera del mondo!», commenta Rocio, «Perché io e te siamo proprio così».

LEGGI ANCHE: Punti neri, perché non andrebbero mai schiacciati