Rapina a mano armata a Zogno, arrestato figlio del Procuratore Capo di Brescia

Arrestato per rapina a mano armata il figlio del Procuratore Capo di Brescia, Tommaso Buonanno.

L’uomo è accusato di far parte di una banda entrata in azione a Zogno, in provincia di Bergamo, in un supermercato Conad, alla fine di gennaio.

Il 32enne Gianmarco Buonanno avrebbe impugnato una mitraglietta durante la rapina, a cui hanno partecipato altre due persone, ed è stato incastrato da alcuni video.

Come, infatti, si legge su QuiBrescia.it, il 32enne sarebbe stato riconosciuto attraverso le riprese delle telecamere di videosorveglianza della zona, che avevano letto la targa della vettura con cui avevano raggiunto il punto vendita.

L’auto in questione, usata da tempo dal ragazzo, è intestata al padre magistrato.

Insieme ai complici, aveva portato via 10mila euro dalle casse.

Il giovane è stato arrestato sabato scorso, 3 febbraio.

Ora il figlio del procuratore Capo di Brescia si trova in carcere a Bergamo.