Il sindaco di Ravenna contro Quinta Colonna. Ecco perché

Bufera su Quinta Colonna, il programma di approfondimento di Rete 4 condotto da Paolo del Debbio.

Il sindaco di Ravenna ha pubblicato su un gruppo Facebook locale lo screenshot di un messaggio che la produzione del programma avrebbe inviato a un contatto, in cui si spiegava la “necessità che lei mi aiutasse a trovare persone che possano intervenire in diretta facendo trasparire la paura e il timore che tra tanti sbarchi si possano annidare persone legate a cellule terroristiche o persone che, se non controllate a dovere dalle istituzioni, possono essere adescati dalla rete jihadista, che purtroppo è presente sul nostro territorio“.

In effetti, lunedì scorso c’è stato un collegamento da Ravenna per un servizio sul problema delle infiltrazioni jihadiste nella comunità musulmana locale.

Come si legge su Ravenna Today, sul luogo del collegamento – il mausoleo di Teodorico – c’era un folto pubblico di “impauriti” della possibilità che la città possa diventare il centro di reclutamento italiano di ISIS.

Tra di loro anche i consiglieri Alvaro Ancisi (Lista per Ravenna) e Gianfilippo Nicola Rolando (Lega Nord).

Qui ne abbiamo tantissimi, abbiamo una moschea molto grande – ha racconta una signora – Non siamo razzisti, ma l’amministrazione non è all’altezza della situazione. Non sappiamo chi abbiamo in casa, molti si sono dirottati in una moschea abusiva in zona Darsena, dove siamo invasi”.

Il post segnalato dal sindaco di Ravenna, comunque, è scomparso presto dal gruppo in cui è stato pubblicato, per cui resta solo questo screenshot: