Rebecca e la dipendenza dal sesso: “Non mi bastavano 5 volte al giorno”

È una vera e propria patologia, una dipendenza a tutti gli effetti come quella da alcol e droghe. Stiamo parlando della dipendenza dal sesso. In tanti la sottovalutano, ma in realtà si tratta di un disturbo psicologico e comportamentale che va curato perché crea problemi.

E lo ha testimoniato in una intervista alla BBC Rebecca Barker, mamma di 37 anni, originaria del North Yorkshire, nel Regno Unito. La donna ha raccontato in tv la sua storia di dipendenza proprio per sensibilizzare l’opinione pubblica e testimoniare che si può guarire.

Subito dopo la nascita del mio terzo figlio nel 2012 – ha raccontato – caddi in depressione. A livello clinico, anche la carenza di serotonina deve aver giocato un ruolo fondamentale nel provocarmi questa dipendenza. Mi svegliavo la mattina con un chiodo fisso, nel momento peggiore fare sesso cinque volte al giorno non mi bastava”.

All’inizio questa ‘esigenza’ sembrava non destare preoccupazioni né in lei né nel marito che, anzi, era molto contento che la moglie avesse simili bisogni.

Con il passare del tempo, però, il sesso è diventato una vera e propria ossessione per Rebecca a tal punto che il compagno ha iniziato a pensare che la donna lo tradisse e che quello fosse un modo per farsi perdonare. Nessuno dei due aveva capito che si trattava di una malattia vera e propria e alla fine la coppia si è separata.

È stato allora che la 37enne ha deciso di riprendere in mano la sua vita e di curarsi.

Mi sono trasferita in Francia, dove vive mia madre. Qui – ha confessato – sono riuscita a seguire terapie da parte di psicologi e a superare questo mio problema, cambiando anche abitudini e stile di vita. Ho sconfitto sia la dipendenza che la depressione, ma nel mio caso posso ritenermi molto fortunata, si tratta di mali su cui non si può scherzare”.