Reddito di cittadinanza in scadenza a settembre: come rinnovarlo

Si potrà presentare la domanda a partire dal 2 novembre.

Nel mese di settembre, i cittadini che percepiscono il Reddito di Cittadinanza da aprile 2019 dovranno rinnovare la domanda per scadenza. Cosa bisogna fare per rinnovarla? Vediamolo nelle prossime righe.

LEGGI ANCHE: Prete accoltellato a morte da un senzatetto straniero

Come rinnovare la domanda di Reddito di Cittadinanza

Chi ha il Reddito di Cittadinanza in scadenza a settembre, può rinnovare la domanda per ulteriori 18 mesi. La prima cosa da sapere è che il cittadino è tenuto a osservare uno stop della durata di un mese.

Per questo, nei casi in cui si ha il reddito di cittadinanza la cui scadenza è prevista a settembre, si può presentare la nuova domanda a partire dal giorno 2 novembre 2020.

Si può procedere in due modi:

  • Presentazione della domanda attraverso il sito dedicato (www.redditodicittadinanza.gov.it). In questo caso, è necessario essere in possesso di Spid.
  • Presentazione della domanda attraverso i Caf convenzionati o tramite gli sportelli delle Poste.
  • Presentazione della domanda attraverso il sito Inps, modalità introdotta in concomitanza con lo scoppio dell’emergenza Covid-19.

I cittadini che devono presentare la domanda di rinnovo del Reddito di Cittadinanza devono munirsi dei seguenti documenti:

  • Modulo SR180/Inps
  • ISEE 2020

Con il rinnovo del Reddito di Cittadinanza, cambiano alcuni obblighi. A tal proposito, è necessario ricordare che, per chi percepisce per la seconda volta il Reddito di Cittadinanza è tenuto a considerare congrue le offerte di lavoro provenienti da tutto il territorio italiano (questo vale anche se si tratta della prima offerta).

In caso di rifiuto dell’offerta di lavoro congrua, il percettore è soggetto a una sazione pecuniaria. Da non dimenticare è poi che, nei casi in cui nel nucleo familiare del percettore sono presenti soggetti con disabilità, in caso di rinnovo dell’assegno la distanza dal luogo a cui fa riferimento l’offerta di lavoro non può essere superiore ai 100 km dalla residenza.

Le nuove disposizioni previste in caso di rinnovo del Reddito di Cittadinanza non valgono in caso di presenza di figli minori nel nucleo familiare, anche se con genitori separati.

LEGGI ANCHE: Paura alla festa di nozze: sposa investita dalle fiamme del flambé (VIDEO)