Cronaca Social

Regno Unito, “Troppo intelligente per andare in carcere”

L’incredibile decisione dei giudici sul caso di Lavinia Woodward, studentessa di Oxford, che ha ferito alla gamba il fidanzato.

Ha accoltellato il fidanzato (conosciuto su Tinder) alla gamba sotto effetto di droga e alcol ma il giudice ha deciso che non deve andare in prigione perché “troppo intelligente“.

È accaduto in Gran Bretagna.

La protagonista di questa storia è la 24enne Lavinia Woodward, studentessa di Oxford, che ‘da grande’ vuole fare il cardiochirurgo.

La ragazza era stata condannata a 10 mesi di reclusione ma la pena è stata sospesa perché ai giudici si è mostrata pentita e pronta a intraprendere un percorso per lottare contro la dipendenza da droga e alcol.

Sul caso si sono accesi i riflettori quando uno dei giudici, Jan Pringle, ha affermato che Lavinia fosse “troppo intelligente” per finire in prigione.

Ha un talento straordinario – ha detto – è brillante, la prigione potrebbe danneggiare per sempre il suo futuro“.

Lavinia, quindi, ha rischiato grosso: una permanenza in carcere per cinque anni.

Una volta pronunciata la sentenza, la ragazza è scoppiata in lacrime.

Che ne pensate di questa sentenza?

Lavinia Woodward
Lavinia Woodward