Regno Unito, “Troppo intelligente per andare in carcere”

Lavinia Woodward

Ha accoltellato il fidanzato (conosciuto su Tinder) alla gamba sotto effetto di droga e alcol ma il giudice ha deciso che non deve andare in prigione perché “troppo intelligente“.

È accaduto in Gran Bretagna.

La protagonista di questa storia è la 24enne Lavinia Woodward, studentessa di Oxford, che ‘da grande’ vuole fare il cardiochirurgo.

La ragazza era stata condannata a 10 mesi di reclusione ma la pena è stata sospesa perché ai giudici si è mostrata pentita e pronta a intraprendere un percorso per lottare contro la dipendenza da droga e alcol.

Sul caso si sono accesi i riflettori quando uno dei giudici, Jan Pringle, ha affermato che Lavinia fosse “troppo intelligente” per finire in prigione.

Ha un talento straordinario – ha detto – è brillante, la prigione potrebbe danneggiare per sempre il suo futuro“.

Lavinia, quindi, ha rischiato grosso: una permanenza in carcere per cinque anni.

Una volta pronunciata la sentenza, la ragazza è scoppiata in lacrime.

Che ne pensate di questa sentenza?

Lavinia Woodward
Lavinia Woodward