Renzi su Conte: “La sua preoccupazione è curiosa: niente Governo se non fosse stato per noi”

Le parole del leader di Italia Viva, intervistato dal Messaggero.

Matteo Renzi ha rilasciato un’intervista al Messaggero, affrontando vari temi.

Anzitutto, il leader di Italia Viva, a proposito delle preoccupazioni di Giuseppe Conte dopo l’addio al PD, ha ricordato che “se non ci fossimo schierati noi questo governo non sarebbe mai nato“.

Il senatore toscano ha poi rimarcato che “abbiamo un gruppo di parlamentari di grande qualità. Stiamo creando una bella squadra e daremo una mano sulla Legge di Bilancio. Il tutto senza polemiche. La nostra bandiera sarà il Family Act al quale sta lavorando la ministra Bonetti: partire dalla famiglia è la priorità”.

A tal proposito, Renzi ha ricordato che “siamo in una crisi demografica pazzesca: doveroso aiutare i figli, i genitori, gli asili nido. Ma sinceramente spero che questa proposta diventi una proposta di tutto il Parlamento, persino dell’opposizione. Elena Bonetti sta lavorando bene, giudicatela sui fatti”.

Renzi ha poi voluto sottolineare che “Italia Viva non è un’operazione di palazzo. Certo: ci sono una quarantina di parlamentari. Ma ci sono soprattutto migliaia di persone che stanno riscoprendo il gusto di fare politica. C’è un entusiasmo simile a quello del 2012 quando partimmo in giro per l’Italia. Per questo non parteciperemo alle elezioni regionali: vogliamo strutturarci partendo dal basso, non dagli eletti. Io ovviamente fossi emiliano voterei Bonaccini, fossi umbro voterei il candidato civico che sarà individuato nei prossimi giorni“.

E ancora: “Noi siamo per un grande piano di investimenti verdi sul modello di quello lanciato dalla Merkel e se possibile più ambizioso. Lo presenteremo alla Stazione Leopolda e sarà una nostra deputata esperta di economica circolare a presentarlo, Maria Chiara Gadda“.

Leggi anche: Italia Viva, è nato il Gruppo alla Camera. Ecco da chi è composto.