Revocati gli arresti domiciliari ai genitori di Matteo Renzi, come ha reagito l’ex premier

genitori-renzi

Sono stati revocati gli arresti domiciliari a Tiziano Renzi e Laura Bovoli, i genitori di Matteo, ex premier ed ex segretario nazionale del Partito Democratico.

Lo ha deciso il Tribunale del Riesame di Firenze, accogliendo la richiesta della difesa e disponendo l’interdizione di 8 mesi dall’attività imprenditoriale.

tiziano-renzi

I domiciliari erano stato decisi dal Gip il 18 febbraio scorso nell’ambito di un’inchiesta per bancarotta e fatturazioni per operazioni inesistenti.

Sui social media Matteo Renzi ha scritto: “I miei genitori sono tornati in libertà. Ovviamente la notizia non avrà lo stesso eco che ha avuto l’arresto: il circo mediatico sarà meno interessato“, aggiungendo: “Proprio una bella giornata“.

È stata revocata la misura anche nei confronti dell’imprenditore Mariano Massone, anche lui arrestato il 18 febbraio scorso insieme ai genitori di Matteo Renzi.

Nei confronti di Massone i giudici hanno disposto l’obbligo di dimora nel territorio del Comune di Campo Ligure (Genova) con divieto di allontanarsi dalla propria abitazione dalle 22 alle 6.

Le motivazioni del provvedimento del Riesame saranno depositate nei prossimi giorni.

La prima udienza del processo, invece, si svolgerà il 4 marzo 2019 davanti alla giudice Lisa Gatto.