Riccardo Bossi cena in un ristorante e non paga: denunciato

Il primogenito di Umberto Bossi è stato denunciato da un ristoratore fiorentino.

Riccardo Bossi

Ci è ricascato. Riccardo Bossi, primogenito del fondatore della Lega Nord Umberto, non ha pagato il conto. Lo aveva già fatto tre anni fa: aveva acquistato dei gioielli e un orologio Rolex in un negozio di Busto Arsizio senza pagare il conto. Allora era stato condannato a dieci mesi di reclusione.

Oggi è finto di nuovo nei guai per lo stesso motivo, anche se le vittime sono diverse. Riccardo, infatti, è stato denunciato per insolvenza fraudolenta perché non ha pagato la cena fatta con una amica nel noto ristorante fiorentino ‘Antico Beccaria’. Il conto ammonterebbe ad una sessantina di euro che il giovane non ha saldato perché ha finto di dover andare a prelevare del contante ad un bancomat.

Il ristoratore ha sporto denuncia nei confronti del figlio del ‘Senatur’ che è stato rintracciato dalla Polizia in un residence poco distante. Ma i guai per il giovane non sono finiti. Rischia, infatti, una seconda denuncia da parte del proprietario dell’albergo. A quanto sembra, al momento di saldare il conto del residence, Bossi non aveva altri soldi da aggiungere ai 100 euro versati come anticipo al momento della prenotazione.

Non è certo per la somma, ma è una questione di principio. E magari con la mia denuncia, metto in guardia qualche altro commerciante fiorentino dal guardarsi da questo signore”, ha detto il ristoratore al quotidiano ‘La Nazione’.

Leggi anche: D’Alema: “Il muro al M5S è stato sbagliato”.

Da SaluteLab: Come alleviare i crampi mestruali.