Riccardo Scamarcio difende il governo Conte e Matteo Salvini

Riccardo Scamarcio

Endorsement di Riccardo Scamarcio a favore del governo Conte e soprattutto delle decisioni del Ministero degli Interni sull’immigrazione.

Ai microfoni di Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, l’attore pugliese, 38 anni, ha affermato che la “chiusura dei porti è una semplificazione, non diciamo cose che non sono corrette. C’è stata una presa di posizione dell’Italia che ha prodotto due incontri bilaterali con Francia e Germania. Non sono d’accordo sul fatto che Malta, primo porto che avrebbe dovuto accogliere quella nave, poi non l’abbia accolta“.

A proposito, poi, della vicenda Aquarius, “non è che non l’abbiamo accolta, sono stati protetti e garantiti. Abbiamo sollevato un problema anche verso altri stati europei“, ha affermato Scamarcio.

Infine, in merito alle accuse di razzismo ai danni di Salvini, Scamarcio ha detto: “non sono assolutamente d’accordo con chi semplifica dicendo che questo sia un governo razzista. A tutti i pensatori di sinistra che si fanno abbindolare dalla stampa mainstream dico che all’interno di questo governo ci sono persone che hanno sempre votato a sinistra, che sono degli intellettuali, e che si sono candidati con Lega e M5S. Questo è un governo che ingloba anche una larga parte di pensiero nazionalista nel senso più nobile nel termine“.