Ricordate Classe di Ferro? Come sono gli attori oggi

Classe di Ferro è stata una serie tv cult di Italia uno. Ecco cosa fanno oggi alcuni degli attori del cast del celebre telefilm.

«È la storia di uno. Di uno regolare. Che poi l’’hanno mandato, a fare il militare…». Era già la sigla, cantata da un Jovanotti – reduce dalla Naja e allora dentro un gioco di comunicazione che ricordava il servizio militare di Elvis Presley (frutto del genio di Claudio Cecchetto) – il manifesto di Classe di ferro, ovvero la serie televisiva ambientata nel mondo del servizio militare, che nel 1989 spopolò in televisione.

Andava in onda su Italia uno, doveva prendere in mano il successo de I Ragazzi della Terza C e in parte ci è riuscita, con una media di ascolto di oltre 5 milioni di spettatori. E se la prima puntata era un vero capolavoro di sceneggiatura, le altre, pur rivelandosi statiche nella realizzazione, mantenevano un loro perché comico.

Già, perché Classe di Ferro era questo: raccontare il servizio militare – incredibilmente con l’ok dell’Esercito italiano – con la chiave della commedia.

Non tutti i protagonisti divennero famosi. Ma qualcuno è rimasto nel cuore degli spettatori.

Rocco Papaleo

Primo fra tutti Rocco Papaleo, che interpretava Rocco Melloni, lucano, un contadino e il classico ragazzo meridionale un po’ ingenuo. S’innamora della cameriera del bar in cui i militari si ritrovano spesso durante la libera uscita. Quel che è diventato oggi lo sappiamo tutti, da presentatore del Festival di Sanremo con Gianni Morandi a regista e attore di peso. Lo vedremo nel ruolo del gatto nel Pinocchio di Matteo Garrone.

Giampiero Ingrassia

Giampiero Ingrassia era Antonio Scibetta, siciliano ma residente a Lignano Sabbiadoro, non molto distante dalla caserma, è uno dei più attivi negli scherzi. È l’unico ad essere realmente fidanzato, anche se soffre molto l’insistenza della sua Gisella, desiderosa di accasarsi e che, a tale scopo, lo subissa di richieste relative a mobili e pezzi d’arredamento.

In più di un’occasione si trasforma in show-man improvvisandosi cantante, musicista e disc-jockey. Il figlio di Ciccio Ingrassia è stato in seguito cantante e conduttore televisico del mitico “Tira e molla” che poi sarebbe stato ereditato da Paolo Bonolis. ll 19 febbraio 2013 la moglie Barbara Cosentino, a 48 anni, muore a seguito di un malore mentre stava sciando a Roccaraso con la figlia.

Adriano Pappalardo

Adriano Pappalardo era il sergente Maggiore Roberto Scherone è senza dubbio il personaggio più celebre della serie. È un veneto purosangue, sanguigno quanto collerico nei momenti giusti, sa farsi temere ma anche rispettare dalle sue reclute, che vedono in lui un punto di riferimento fisso.

Onnipresente e pronto a menare le mani, ma anche capace di atti di tenerezza, è fidanzato con la ferroviera Luisa, la quale lo chiama col vezzeggiativo “Bibi” e per questo è preso in giro dalle reclute. Pappalardo, cantante della scuderia di Lucio Battisti, diventato popolarissimo con L’isola dei famosi, diventa un po’ un prezzemolino della tv. Il 3 agosto 2016 subisce un grave incidente schiantandosi al suolo con il parapendio sul litorale pontino. Ricoverato presso l’Ospedale Santa Maria Goretti di Latina ha riportato diversi traumi.

Cesare Bocci

Cesare Bocci era il tenente Oreste Buttafuoco, istruttore di paracadustismo. È stato ed è protagonista di numerose fiction, in primis quelle sul commissario Montalbano nel ruolo di Mimì Augello. Recentemente ha patecipato a “Ballando con le stelle”.

E ancora: Maurizio Mattioli, Ciccio Ingrassia, Karina Huff e tanti altri.

Dopo le prime due serie, l’idea di una terza sulla vita dei militari dopo la naja fu scartata a favore di una serie poliziesca intitolata “Quelli della speciale”, che ebbe molto meno successo. Ma questa è un’altra storia.

La sigla:

Leggi anche: Mara Venier e Renzo Arbore: la storia del loro amore.

Da SaluteLab: Coprire il sedile dei bagni pubblici è una pessima idea.