Rissa con un imprenditore, Fabrizio Corona chiede scusa

Ieri, su Dagospia, è apparsa la notizia di una rissa in cui sarebbe stato coinvolto Fabrizio Corona.

Sul sito di Roberto D’Agostino, infatti, si legge che “Fabrizio in compagnia di un capo ultra dell’Inter si è azzuffato con un imprenditore vinicolo. La ragione? I due avrebbero pubblicamente offeso il figlio Carlos e l’ex moglie Nina Moric. Sono intervenute anche le forze dell’ordine…“.

Su La Repubblica, però, citando come fonte la Questura, si apprende che Corona non sarebbe stato coinvolto direttamente nella rissa: “Venerdì sera movimentato per Fabrizio Corona – si legge sul quotidiano – L’ex re dei paparazzi, in libertà provvisoria, era a cena con alcuni amici in un ristorante in zona Garibaldi quando è scoppiato un diverbio, secondo qualcuno finito in rissa, probabilmente scatenato da alcuni insulti. Sul posto sono intervenute anche le volanti della polizia. Secondo la questura Corona non sarebbe stato coinvolto direttamente nella rissa“.

L’ex re dei paparazzi, 44 anni, ha condiviso l’articolo di Repubblica su Instagram e sulla didascalia ha scritto: “No comment e che nessuno parli di mio figlio“.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

No comment e che NESSUNO parli di mio figlio.

Un post condiviso da Fabrizio Corona (@fabriziocoronareal) in data:

Dopodiché, in un video intitolato Mea Culpa, Corona ha affermato: “Mi dispiace, non succederà più”, aggiungendo che “è difficile spiegare cosa si prova dopo quasi sei anni totali di detenzione […] quando si esce e si torna alla vita normale e tutto sembra facile, succede che fai qualche cavolata perché non riesci a controllare quei demoni che hai dentro e che cerchi di tenere nascosti“.