Rissa sfiorata a ‘Non è l’Arena’ tra Massimo Giletti e il sindaco di Mezzojuso

Il sindaco di Mezzojuso e Massimo Giletti sono andati vicini alla rissa.

Massimo Giletti ha preso così a cuore la vicenda delle sorelle Napoli che ha deciso non solo di dedicare alla loro vicenda una intera puntata di ‘Non è l’Arena’, ma addirittura di andare in onda in diretta direttamente dalla piazza di Mezzojuso (Palermo).

La vicenda è tristemente nota: le sorelle Napoli da dodici anni sono costrette a subire intimidazioni e minacce da parte della mafia dei pascoli che cerca di appropriarsi delle loro terre ubicate fra Corleone e Mezzojuso.

Il tema è caldo e per questo il clima, durante la puntata, è diventato preso molto pesante. Il giornalista, infatti, non gode di buona fama a Mezzojuso: è accusato di aver “gravemente danneggiato l’immagine di un’intera collettività“.

E così inevitabilmente ieri sera gli animi si sono surriscaldati e fra Giletti e il sindaco di Mezzojuso Salvatore Giardina c’è stato un momento in cui in molti hanno temuto che si arrivasse alla rissa vera e propria.

Il primo cittadino si è avvicinato pericolosamente al giornalista sventolandogli in faccia l’atto di acquisizione dei terreni da parte della famiglia Napoli e accusandolo di mistificare la realtà. Giletti non si è fatto scappare l’occasione per chiedere provocatoriamente “Mi mette le mani addosso?”. Giardina, però, non ha ceduto all’ira del momento e ha solo replicato: “Non mi permetterei mai ma lei dovrebbe studiare prima di raccontare queste storie“. Poi ha abbandonato il parterre.

Tra gli applausi di un gruppo che sosteneva il primo cittadino, Giletti ha detto la sua: “Questo è il clima. È la cultura mafiosa che dovete combattere, l’omertà: questa è la verità”.

Leggi anche: Napoli paralizzata per il matrimonio di Tony Colombo e Tina Rispoli.

Seguici anche su Google News: