Rissa tra migranti a Calais: 13 feriti, 4 in gravissime condizioni

Una violenta rissa è scoppiata tra migranti a Calais, nel nord della Francia.

Il bilancio provvisorio è di 13 feriti: 4 sono stati colpiti da arma da fuoco e sono in gravi condizioni, “tra la vita e la morte“, secondo la polizia francese.

L’aggressione è avvenuta durante la distribuzione dei pasti e ha coinvolto un centinaio di afgani ed eritrei armati di bastoni e pietre che hanno cominciato a picchiarsi pesantemente.

Al momento non si conosce la provenienza dei colpi d’arma da fuoco.

La polizia, poche ore prima dello sgombero, aveva proceduto a uno sgombero non lontano dalla zona della rissa.

Secondo La Voix du Nord, il ferito più grave, 30 anni, ha ricevuto un colpo di arma da fuoco alla testa.

Il ministro dell’Interno, Gérard Collomb, ha annunciato che si recherà sul posto “per fare il punto della situazione con il prefetto, il sindaco e gli esponenti locali. Incontrerò le nostre forze di sicurezza e di soccorso mobilitate in condizioni particolarmente difficili“.