Rita Dalla Chiesa attaccata sui social: “Era il metodo di tuo padre”

Su Twitter un utente ha infangato la memoria del generale Dalla Chiesa. La giornalista è intervenuta a gamba tesa.

Rita Dalla Chiesa, figlia del generale Carlo Alberto.

Non c’è pace per Rita Dalla Chiesa. Dopo lo sconto con Roberto Saviano, la giornalista ha dovuto fare i conti con un haters che ha infangato la memoria di suo padre, il generale Carlo Alberto Della Chiesa ucciso dalla mafia a Palermo negli anni Ottanta.

Il pomo della discordia, anche questa volta, è stata la ormai famosa foto dell’interrogatorio del 19enne americano Christian Gabriel Natale Hjorth, uno dei killer del vicebrigadiere Mario Cerciello Rega, in cui si vede il giovane bendato e ammanettato.

Rita Dalla Chiesa: età, carriera, programmi tv, matrimoni, figli

Lo scontro fra Dalla Chiesa e l’hater è scoppiato su twitter dove l’ex conduttrice di ‘Forum’ è stata taggata nel seguente commento: “Adesso @ritadallachiesa ci dirà che sia giusto e normale il trattamento durante gli interrogatori… Magari anche il padre faceva così #Carabiniereucciso #tortura2019″. Immediata la replica della conduttrice che ha scritto: “Io la denuncio e passo il suo tweet ai carabinieri. Già fatto screenshot“.

Tantissimi i messaggi social di solidarietà e fra questi anche quello del Ministro dell’Interno Matteo Salvini.

In una giornata come questa – ha scritto il leader del Carroccio – c’è chi infanga la memoria del Generale dei Carabinieri Carlo Alberto dalla Chiesa, eroe italiano giustiziato dalla mafia. Vergognatevi! Solidarietà a Rita, fa bene a denunciare“.

La giornalista ha ringraziato per il sostegno e ha poi voluto placare gli animi.

Fa tanto male – ha scritto – ma di fronte al dolore della moglie e della mamma del Brigadiere Cerciello, che ho abbraccio oggi, trovo la forza di non cedere. Grazie per difendere la memoria di mio papà“.

12 rimedi naturali per il dolore neuropatico (o nevralgia)

Leggi anche: Clizia Incorvaia: “Non ho inventato nulla. Ecco cosa è successo con Scamarcio”.