Rita Rusic sull’arresto di Vittorio Cecchi Gori: “Il carcere per lui è una condanna a morte”

Ne ha parlato a Domenica Live, durante un collegamento telefonico con Barbara D’Urso.

rita rusic

Rita Rusic sull’arresto di Vittorio Cecchi Gori ha parlato a Domenica Live, durante un collegamento telefonico. Barbara D’Urso, le ha chiesto aggiornamenti circa lo stato di salute dell’ex marito. Il produttore, infatti, si trova all’ospedale Gemelli di Roma a causa di un malore. Le sue condizioni non sono delle migliori da quando, tre anni fa, una grave ischemia lo ha colpito.

La recente condanna a otto anni di carcere per il crac Safin, preoccupa non poco l’ex concorrente del Grande Fratello Vip, rimasta in buoni rapporti con Cecchi Gori anche dopo il divorzio. La donna ha preso subito un volo da Miami, dove vive, a Roma per stare vicino all’ex marito.

Vittorio Cecchi Gori e Rita Rusic
Vittorio Cecchi Gori e Rita Rusic

LEGGI ANCHE: Live non è la D’Urso, Heather Parisi sul Coronavirus: “Ora siamo più tranquilli”

Rita Rusic sull’arresto di Vittorio Cecchi Gori si dice preoccupata: «Il carcere è incompatibile con il suo stato di salute, sarebbe una condanna a morte», ha detto a Barbara D’Urso nel corso dell’intervista. «Ero con Vittorio, mi ha detto che ci sarebbe stata la sentenza, l’ho accompagnato dall’avvocato. Lui ha varie patologie. Alla notizia si è sentito male»: ha raccontato Rita Rusic.

E ancora: «L’ho accompagnato al Gemelli, dove gli è stato riscontrato l’edema polmonare. I dottori verso mezzanotte, l’una, lo hanno ricoverato nel reparto di medicina d’urgenza, dov’era quando sono arrivati i carabinieri e hanno formalmente effettuato l’arresto. È stato piantonato prima dai carabinieri, poi dalla penitenziaria».

Rita Rusic a Domenica Live
Rita Rusic a Domenica Live

LEGGI ANCHE: Che fine ha fatto Enza Sampò?

Barbara D’Urso, allora, dice che la condanna è a otto anni. «Non sono otto, sono cinque anni e sei mesi. Sui giornali si dice otto, forse perché cumulano», precisa Rita Rusic, l’ex moglie di Vittorio Cecchi Gori.

Poi ha concluso così: «Naturalmente c’è stato un giudizio, rispettiamo i giudici, Vittorio deve pagare e pagherà. Nelle sue condizioni di salute però non può stare in carcere. Non è autosufficiente nelle attività quotidiane, il carcere è una condanna a morte assicurata. Questa sarà la battaglia della famiglia per lui. Deve pagare ma non deve morire».

Nella Casa del Grande Fratello Vip, però, c’è anche un’altra ex storica di Vittorio Cecchi Gori, Valeria Marini, ancora ignara di quanto accaduto. Chissà come reagirà alla notizia che, probabilmente, le giungerà durante la diretta della prossima puntata.

LEGGI ANCHE: A Palmiro Togliatti piaceva davvero Rita Pavone?