Ritrova il gatto dopo 13 giorni, ma quello che gli è successo è incredibile

Sammy, gatto che vive a Clinton nell’Iowa, Stati Uniti d’America, pur avendo una padroncina che lo adora, ogni tanto ama fuggire dal suo Eden per andare alla scoperta del mondo.

È tutt’altro che raro questo comportamento tra i felini, soprattutto se non sono stati sterilizzati. Quando arriva la stagione degli amori, non c’è nessuno che li riesce a fermare: vanno a caccia.

Ma anche i mici sterilizzati non sono da meno. È nell’indole dei gatti muoversi in totale libertà, a volte anche per giorni interi.

E difatti Sammy è sparito per ben 13 giorni. Tanti per la sua padrona Jenny Rice che aveva smesso di sperare di rivedere il suo amato micio.

Ma Sammy è tornato dopo quasi due settimane. Sfortunatamente per lui, lungo il suo cammino ha incontrato il mostro (o i mostri) di turno che ha deciso di divertirsi seviziandolo. Come? Infliggendogli diverse ferite sul corpo e legando la coda e una zampa con una corda spezzata attaccata con del nastro adesivo.

Jenny ha subito liberato l’animale e l’ha portato dal veterinario che l’ha sottoposto a cura antibiotica e si è riservato di decidere se amputargli o meno la coda. La corda e il nastro adesivo erano stati stretti talmente tanto da impedire la circolazione.

Sammy sta meglio, ma Jenny ha deciso di sporgere denuncia contro ignoti.