Ritrovato morto il 21enne Mattia Fogarin, era scomparso 10 giorni fa

Il cadavere è stato trovato lungo l’argine del Bassanello, nel Bacchiglione, in Veneto.

Il cadavere di Mattia Fogarin, padovano di 21 anni, è stato trovato lungo l’argine del Bassanello, nel Bacchiglione, in Veneto. Il ragazzo era scappato di casa domenica 21 marzo, lasciando esterrefatti i genitori ai quali, prima di andarsene, aveva detto di aver commesso qualcosa di «molto grave», preannunciando di volersi togliere la vita.

Sembra che il ragazzo avesse ricevuto un rifiuto definitivo da parte della ragazzina padovana di cui era innamorato, e questa sarebbe la causa del suicidio. Il pm disporrà comunque l’autopsia per escludere qualsiasi altra ipotesi. Straziante l’urlo di dolore dei genitori di Mattia, presenti sull’argine al ritrovamento del cadavere. Alla ricerca del ragazzo hanno lavorato alacremente i carabinieri della Compagnia di Padova.

L’allarme è stato lanciato questa mattina quando alcuni passanti hanno notato qualcosa galleggiare nelle acque del canale e hanno allertato immediatamente i soccorritori. Sul posto sono giunti i vigili del fuoco insieme con le forze dell’ordine.

Poco dopo, intorno alle 11.30, sul luogo del ritrovamento sono arrivati anche i genitori del 21enne accompagnati dai carabinieri per il riconoscimento della salma.

Il magistrato di turno, Sergio Dini, ha così confermato che si tratta del corpo di Mattia.