Rocco Siffredi dalla D’Urso chiede scusa a Cicciolina e diverte con Aida Nizar

La divertente ospitata a Live Non è la D’Urso di Rocco Siffredi. Ecco cos’è successo.

Ieri, tra gli ospiti di Live Non è la D’Urso, c’è stato anche il regista e attore di film hard Rocco Siffredi.

Tra i temi affrontati c’è stata anche l’ormai ex collega Cicciolina su cui, tempo fa, Siffredi ha detto: “Cicciolina era fantastica ma utilizzava il latte di capra per restare giovane e io quell’odore non lo sopportavo, puzzava di latte. Lascia perdere“.

Ebbene, il 55enne di Ortona alla D’Urso ha detto: “L’ho conosciuta quando lei era appena stata eletta in Parlamento e stava girando i suoi ultimi film. Era molto fredda e non la considero una vera pornostar” ma “devo chiederle scusa come donna per quello che ho detto su di lei, ma non mi ha insegnato nulla“.

Elettrizzante, poi, il siparietto con Aida Nizar, l’esuberante showgirl spagnola che, a proposito del cinema a luci rosse, aveva detto: “Ma come si fa, è tutto finto! Non potete farlo venti volte al giorno, prendete le pilloline“.

La replica di Siffredi è stata spassosa: “Sì è vero, prendo il viagra per calmarmi“.

La spagnola, però, ha ribattuto così: “Per me è tutto finto, allora ce l’hai sempre duro? Anche ora?” e Siffredi: “Ti faccio venire con me e ti faccio vedere se sono finto o no! Barbara io non potrò mai fare quello che è il mio sogno, farlo qui davanti a tutti, ma posso farlo davanti a lei e farle vedere che non è finto“.

Il trionfo del trash che tanto piace alla gente (e non c’è assolutamente nulla di male in questo perché nella vita ci vuole anche spensieratezza).

Leggi anche: Nino Moric a Fabrizio Corona: “Tuo figlio ti aspetta”.