Rom chiuse nel gabbiotto, archiviata la denuncia contro i 2 dipendenti

Era il febbraio di quest’anno quando il video delle due donne nomadi rinchiuse in un gabbiotto fece il giro d’Italia.

Il filmato fu ripreso da tre addetti di un supermercato di Follonica, in provincia di Grosseto, denunciati dai carabinieri a cui le donne si erano rivolte dopo essere state liberate:

Ebbene, secondo quanto riportato dal Tirreno, il sostituto procuratore ha ritenuto non fondata la denuncia di sequestro di persona nei confronti dei due dipendenti della LIDL, l’uno di 26 e l’altro di 36 anni.

Di conseguenza, è stata chiesta l’archiviazione.

I due dipendenti, oltre la denuncia, furono anche licenziati dal supermercato: avevano sempre affermato che quel filmato era solo uno scherzo.

Nel febbraio scorso per i due ci fu la solidarietà da parte del leader della Lega Nord, Matteo Salvini, che annunciò su Facebook che avrebbe contattato i dipendenti del supermercato “per offrire loro tutto il nostro sostegno, anche legale“.