Roma, malese aggredisce coppia italiana: “Qui non potete baciarvi”

Brutta avventura per una giovane coppia di fidanzati romani. Nella notte tra domenica e lunedì i due sono stati aggrediti da un malese che ha mal gradito lo scambio di tenerezze dei due italiani davanti ad una moschea.

I due fidanzati stavano passeggiando in via San Vito, a pochi passi dalla Basilica di Santa Maria Maggiore quando hanno deciso di deviare per una stradina alla ricerca di un po’ di penombra per scambiarsi qualche gesto di tenerezza lontano da occhi indiscreti.

Una carezza, un abbraccio poi un bacio all’ombra di una delle tante moschee che popolano la Capitale. Niente di male, niente di volgare per i due fidanzati. Ma non per un 23enne di origini malesi che si trovava a pochi passi da loro e che con foga ha inveito contro la coppia dicendo: “Non potete baciarvi qui”.

Per il giovane islamico, quello dei due italiani era un sacrilegio. E per rimarcare il carattere peccaminoso del gesto, ha iniziato ad insultare la coppia e poi passato alla violenza fisica: ha spintonato la ragazza e preso a calci il ragazzo.

Immediatamente sono intervenuti due Carabinieri di pattuglia in quella zona. Lo straniero ha aggredito anche loro ed è finito in manette con l’accusa di lesioni e resistenza a pubblico ufficiale.

Ora i militari stanno indagando sul passato del 23enne malese per capire se il giovane faccia parte di qualche gruppo radicale vicino all’Islam. Ma sembra più plausibile che si tratti di un senzatetto con disturbi.