Rosanna Lambertucci shock: “Ho perso mio padre e un figlio al settimo mese”

Le parole della Lambertucci dalla Toffanin.

Rosanna Lambertucci

Una Rosanna Lambertucci come non te l’aspetti. È quella che si è seduta nel salotto di Silvia Toffanin per raccontarsi. E così i telespettatori hanno scoperto che la sua vita è stata tutt’altro che rose e fiori, ma costellata di lutti molto dolorosi che lei ha tenuto sempre per sé senza mai far trasparire nulla quando appariva in tv.

La Lambertucci, infatti, ha perso alcune fra le persone a lei più care: il padre e un figlio durante la gravidanza.

La morte di mio padre – ha raccontato – ha salvato la vita a me tanti anni dopo. Ha avuto un incidente stradale vicino Latina, apparentemente non aveva nulla di grave. Quando lo hanno portano in ospedale, era troppo tardi. È morto per un’emorragia interna. Quando aspettavo una bambina che poi non è vissuta, è successo qualcosa di molto grave. Distacco di placenta. Io e mio marito Alberto eravamo nella tenuta di mio padre vicino Latina. Ci mettiamo in macchina per arrivare a Roma, ma mentre stiamo sulla strada e passiamo davanti a un ospedale sulla Pontina mi ricordo di papà che era morto perché era arrivato troppo tardi. Allora ho chiamato il mio ginecologo, che ha capito la gravità della situazione e mi ha detto di non muovermi da lì. Mi hanno operato d’urgenza e mi hanno salvato, la bambina è morta dopo due giorni. Si chiama Elisa. Mio marito ha fatto il funerale da solo, perché io ero in ospedale e non mi ha detto dove l’aveva fatta seppellire per non farmi soffrire. L’ho scoperto anni dopo”.

Ho perso altri figli – ha concluso la Lambertucci – ma quando è morta Elisa era la prima volta che ero riuscita ad arrivare al settimo mese. Ho avuto solo mia figlia Angelica. Quando poi si è ammalato Alberto, eravamo già separati, ma ho capito che dovevo stargli vicino. Sono stata con lui fino alla fine“.

Leggi anche: Cristiano Ronaldo è scoppiato a piangere in TV, ecco perché.

Da SaluteLab: I falsi miti sui bambini e lo sport.