Rosseau, gli iscritti del M5S hanno deciso: ha vinto il sì al governo con il PD

I risultati finali del voto sulla piattaforma Rousseau.

Alle 18.00 si è concluso il voto sulla piattaforma Rousseau e gli iscritti al MoVimento 5 Stelle hanno preso una decisione sul governo ‘giallorosso’ con premier Giuseppe Conte.

Ebbene, dopo oltre un’ora di attesa dalla fine delle consultazioni online (“non ci sono stati problemi ma un tempo tecnico per la certificazione della documentazione necessaria per la pubblicazione del post sul blog con la comunicazione dei voti“, hanno fatto sapere dal M5S), il 79,3% ha votato sì e il 20,7% no.

Hanno espresso la propria preferenza 79.634 iscritti.

Il leader del M5S Luigi Di Maio, parlando alla stampa, dopo l’annuncio del risultato del voto, ha affermato: “Sta per nascere un governo che è espressione di un voto che proviene dagli iscritti del Movimento. Sono orgoglioso del fatto che anche un cittadino lontano 900 chilometri da Roma o da un’altra parte del mondo ha potuto esporre la propria preferenza su questo governo. Il programma è terminato. Ora si passa all’ultimo miglio: la squadra di governo che deve lavorare per migliorare la qualità della vita degli italiani. Promuoveremo tutte le leggi che servono per migliorare la vita dei tanti ragazzi che stanno facendo le valige per andare a Londra, Parigi… Il Movimento Cinque Stelle ha garantito la stabilità di questo Paese. Noi resteremo sempre l’ago della bilancia di ogni legislatura. Noi abbiamo assicurato la continuità del Presidente del Consiglio dei Ministri. Non saranno azzerate tutte le relazioni del precedente esecutivo. Non sarà un governo di destra o di sinistra. Per noi esistono soltanto le cose giuste da fare“.

E ancora: “Non credo che Matteo Salvini potrà lamentarsi in futuro di cosa faremo. Come farà a lamentarsi delle cose che faremo al governo se ci poteva stare anche lui e ha deciso di mettersi da parte? Nelle prossime ore cercheremo i migliori profili per realizzare il programma e conoscerete una squadra di governo con a capo Conte, a cui va il mio grazie e a cui mi lega una grande amicizia e a cui riconosco il ruolo di garante super partes“.