Ruba dall’ospedale il cadavere della madre per riportarlo a casa

ambulanza

Incredibile a Napoli.

Un uomo ha ‘rubato’ il cadavere della madre, appena morta dopo un infarto all’ospedale Cardarelli, per riportarla a casa.

È accaduto il 17 agosto scorso.

Come si legge sul sito del Corriere del Mezzogiorno, “la donna di 74 anni era stata imbracata su una lettiga di un’ambulanza privata, portata in ascensore fino al pronto soccorso e, poi, fuori dall’ospedale, senza alcuna autorizzazione e contro la legge“.

Appena il figlio della donna morta ha saputo dalla sorella che la polizia lo stava cercando, ha ripreso con sé il cadavere della madre e lo ha riportato in ospedale, dov’era prima, ovvero al primo piano, letto numero 2, della struttura ospedaliera del capoluogo partenopeo.

“Scusate, non sapevo che non potevo farlo, ero un po’ confuso: in realtà credevo fosse ancora moribonda“, ha detto l’uomo ai ha detto ai Sovrintendenti Antonio Pisa e Giuseppe Caserta del drappello di polizia dell’ospedale. “Volevo che morisse a casa sua“, ha aggiunto. In realtà, però, la donna era già deceduta.

L’incredibile vicenda avrà, comunque, degli strascichi giudiziari: sia il figlio che il personale dell’ambulanza che ha caricato la donna, dietro compenso, dovranno rispondere di sottrazione e occultamento di cadavere.