Ruba oggetti dalle tombe in cambio dei soldi. Arrestato custode del cimitero

Arrestato il custode del cimitero dell’ospedale di Cerveteri, in provincia di Roma, con l’accusa di estorsione aggravata.

L’oggetto dell’incriminazione: rubava oggetti di valore affettivo dalle tombe e li ridava indietro ai proprietari, chiedendo in cambio soldi.

La denuncia è stata effettuata da un 82enne, vedovo e invalido, a cui il custode, 61 anni, aveva chiesto 50 euro per avere indietro alcune cose che aveva posto come ricordi sulla tomba della moglie.

La vittima del furto e dell’estorsione, infatti, si era accorta della sparizione dal loculo della moglie defunta di oggetti di valore affettivo.

I Carabinieri hanno, quindi, scoperto, che l’uomo utilizzava la tecnica del cavallo di ritorno.

L’estorsore è stato colto in flagranza di reato: i militari si sono appostati vicino al luogo in cui sarebbe dovuto avvenire lo scambio tra il custode e la vittima e hanno osservato la scena.

Una volta avvenuto lo scambio, i militari sono intervenuti e hanno fermato l’uomo.

L’uomo, originario di Fiumicino, ora si trova ai domiciliari.