Russia 2018, Spagna esclusa dai Mondiali? L’Italia spera…

Vi ricordate quando, all’indomani della cocente eliminazione degli Azzurri dai mondiali di Russia, a causa dello sciagurato pareggio interno con la Svezia, si è parlato di possibilità di ripescaggio?

Ebbene, la FIFA ha minacciato di escludere la Spagna dai Campionati del Mondo che si disputeranno la prossima estate perché – come scrive El Pais – ci sarebbero state delle “ingerenze del governo spagnolo” nell’elezione del nuovo presidente della Federcalcio iberica (RFEF), indetta dopo lo scandalo che ha coinvolto Angel Maria Villar, arrestato lo scorso luglio per corruzione.

La FIFA, infatti (come già scritto in occasione dello stesso rischio paventato per il Perù), vieta che le Federcalcio nazionali possano passare sotto il controllo di un organismo statale o inficiate dallo stesso.

Come si legge sul sito della Gazzetta dello Sport, ciò che avrebbe provocato la reazione della FIFA è stata la proposta del Consiglio superiore per lo sport – controllato dal governo di Madrid – di tenere nuove elezioni per la presidenza della RFEF.

La proposta è stata inviata al tribunale amministrativo dello sport di cui si attende il parere.

Il presidente della federcalcio spagnola, Juan Luis Larrea, ha affermato: “Nessuno escluderà la Spagna dalla Coppa del Mondo. È qualcosa di impossibile e di cui non si è nemmeno parlato. Non succederà. Cosa pretendono? Di escludere la Spagna per far posto all’Italia? La federazione funziona regolarmente e la nazionale si è guadagnata il suo posto vincendo sul campo, in questo noi e la Fifa siamo d’accordo“.

Sì, perché se la Spagna venisse squalificata d’ufficio, al suo posto verrebbe ripescata l’Italia.

Già nel 2008, alla vigilia dei campionati europei, la Spagna fu minacciata dell’esclusione per lo stesso problema. Allora, però, non successe nulla e gli iberici vinsero addirittura la Coppa.