Sacerdote ha un malore in gita con gli studenti: aveva assunto sostanze stupefacenti

Il caso è avvenuto a Cremona. Le parole del Vescovo di Albenga – Imperia.

Un sacerdote ha avuto un malore per avere assunto delle sostanze stupefacenti mentre si trovava in giro a Cremona con alcuni studenti dell’Istituto Don Bosco di Alassio (Novara).

È successo nel giugno scorso: il prete è stato sospeso dagli incarichi pastorali e ora sta seguendo un programma riabilitativo.

Giacomo Borghetti, vescovo di Albenga – Imperia, ha affermato all’Ansa: “La vicenda è stata affrontata con tempestività. Non ci sono stati o danni a terzi, soprattutto ai minori. Il soggetto è stato ripreso, abbiamo parlato e ovviamente abbiamo concordato un piano terapeutico e di recupero“.

Dopo il malore, il sacerdote è stato soccorso dagli studenti ed è finito in ospedale.

Il caso è rimasto riservato fino a ieri ma poi la notizia ha cominciato a circolare e il Vescovo ha chiarito i fatti. “Mi sono stupito, che notizie del genere, escano soltanto ora“, ha aggiunto.

Il vescovo ha poi specificato che “il termine overdose ha un significato clinico ben preciso. Quella del malore è la versione più vicina alla verità“.

A proposito, infine, della sospensione se diverrà definitiva, “dipenderà dall’esito di questo percorso di recupero. Lui, comunque, mi sembra collaborativo, si è reso conto di aver commesso un errore. È come una persona che, saputo di aver contratto la polmonite, accetta di andare in ospedale, ed ora è convalescente”.

Leggi anche: Prete sostituito con un altro per un funerale: va in chiesa ubriaco e scatena una rissa / VIDEO

Da SaluteLab: Mai sentito parlare di polmonite ‘a piedi’?