TerzoWEB.com

Sai cosa c’è dentro un foruncolo? Te lo sveliamo noi

foruncoli

Eccesso di sebo e cellule morte possono accumularsi nei pori, provocando dei blocchi nella bocca del follicolo pilifero. Questo facilita la formazione dei comedoni (i cosiddetti punti neri), che si possono sviluppare in pustole o papule, o in parole più semplici, brufoli o acne. Questi possono essere infiammati o purulenti.

Cosa si nasconde nei pori sotto la pelle?

Innanzitutto, le epidemie cutanee non sono esteticamente gradevoli. Quindi, molte persone cercano di rimuovere l’acne da sole. Ma non bisogna farlo perché si pul infettare ulteriormente l’area e aggravare la condizione. Le conseguenze, tra l’altro, possono essere piuttosto serie, cicatrici comprese.

In primis, bisogna capire con quale tipo di acne abbiamo a che vedere.

Punti bianchi e punti neri

Il colore dipende da quanto è profonda l’acne: sotto la pelle resta bianca e si scurisce a contatto con l’ossigeno.

Pustole e papule

Il poro ostruito si infiamma e si arrossa. Le papule sono più dure e più dolorose quando vengono toccate. Le pustole sono piene di pus.

Cisti e noduli

Questi sono i tipi più severi di acne in termini di infiammazione e si trovano in profondità sotto la pelle.

Cosa fare e cosa non fare con l’acne

Con la comparsa dei brufoli infiammati e dolorosi, si consiglia di contattare un dermato-cosmetologo per ricevere un trattamento adeguato e una serie di raccomandazioni terapeutiche e igieniche: quali prodotti applicare, quando e come (sulla zona interessata o intorno ad essa).