Sandra Milo: “A 87 anni sono costretta a lavorare per mantenere i miei figli disoccupati”

L’attrice, musa di Felllini, si è confessata nel corso di un’intervista al settimanale Nuovo.

Sandra Milo, Sandrocchia, una delle muse di Federico Fellini. L’attrice, ormai 87enne, si è recentemente confessata nel corso di un’intervista al settimanale Nuovo. La diva ha dichiarato che, nonostante l’età non più verde, è ancora costretta a lavorare per mantenere i figli Azzurra e Ciro, disoccupati.

“Devo lavorare per aiutarli”

Lui ha anche un bambino, il mio nipotino Flavio, di 7 anni, e anche mia nuora Vanessa è senza lavoro. Quindi io, che ho la fortuna di essere in salute, devo lavorare per aiutare loro. E poi se devo fare una cosa non sto lì a riflettere più di tanto: è il pensiero che mi affatica.

Queste alcune delle dichiarazioni della Milo che, nel corso dell’intervista al settimanale Nuovo, ha parlato anche dell’impatto che l’emergenza sanitaria causata dal Coronavirus ha avuto sul suuo lavoro.

LEGGI ANCHE: Sandra Milo: lo sciopero della fame per i lavoratori dello spettacolo

Avrei dovuto debuttare a Milano con lo spettacolo “Ostriche e caffè americano”, storia di drag queen, un soggetto meraviglioso e molto felliniano. Ma a causa del Covid-19 è saltato tutto. Avevo anche un film da girare e non l’ho potuto fare a causa dell’emergenza sanitaria.

Così la Milo ha raccontato gli ultimi difficili mesi, durante i quali, comunque, non è stata ferma. L’attrice, infatti, ha lavorato come inviata de La Vita in Diretta Estate – programma condotto da Andrea Delogu e Marcello Masi – assieme alla figlia Debora Ergas.

Inoltre, la Milo si è esposta in prima linea per fare luce sulle ripercussioni pesantissime dell’emergenza sanitaria sui lavoratori dello spettacolo, tra i quali non ci sono solo artisti famosi, ma anche tantissimi tecnici.

LEGGI ANCHE: Sandra Milo shock: “Il mio ex marito mi picchiava”