Sanremo 2020, Bugo sulla squalifica: “Ora dovrò pagare delle penali”

L’abbandono Bugo-Morgan avrà delle ripercussioni sull’etichetta discografica del cantante. In un’intervista chiarisce la posizione della Mescal.

Bugo e Morgan
Bugo e Morgan

Bugo e Morgan hanno fatto parlare di sé durante l’ultima edizione del Festival di Sanremo 2020. A causa di diverse incomprensioni, infatti, hanno interrotto l’esibizione a metà. È stato proprio Christian Bugatti, nel corso della quarta serata, a tornare dietro le quinte e lasciare il teatro dell’Ariston. Il motivo è ormai noto: Morgan ha stravolto il testo del loro brano in gara per attaccare il cantante e la performance della serata precedente.

morgan bugo
Morgan e Bugo sul palco di Sanremo 2020

LEGGI ANCHE: Morgan contro Bugo: ecco il video della litigata dietro le quinte

Subito dopo, sono cominciati dei botta e risposta durante trasmissioni televisive come Domenica In – che ha ospitato Bugo – e Live Non è la D’Urso, che invece ha dato spazio alla versione di Morgan.

Al di là degli schieramenti, però, c’è un dato oggettivo e legato all’interruzione dell’esibizione a Sanremo 2020. L’etichetta discografica di Bugo sarà chiamata a pagare delle penali. Lo ha dichiarato proprio il cantautore, che si dice devastato dall’accaduto.

«Ero partito per l’avventura sanremese con una felicità assoluta e l’avventura si è trasformata in un incubo», ha detto durante un’intervista, «Morgan poi va ospite in programmi tv e spara a zero su di me», conclude augurandosi che questo periodo passi presto.

Il cantante si è anche espresso in merito alle offese che gli ha rivolto Vittorio Sgarbi a Live Non è la D’Urso, definendolo un «cocainomane». Si dice soddisfatto delle scuse del critico d’arte che, secondo Bugo, si è reso conto di rischiare una denuncia per diffamazione.

L’esibizione di Bugo e Morgan interrotta a metà

LEGGI ANCHE: Scoppia il caso del Personale Rai a Sanremo 2020, troppi ospiti tra il pubblico?

In vena di chiarimenti e nella speranza che tutto abbia una fine nel più breve tempo possibile, chiarisce sulle ipotesi di complotto: «Sono arrivato alla serata cover senza avere mai provato. Come potevo cantare bene in quelle condizioni?», ha affermato.

«Mi dispiace, perché io a Morgan volevo e voglio ancora bene. Adesso la Mescal, la mia etichetta, dovrà pagare delle penali e ci saranno conseguenze economiche che non so quantificare, ma non si parla di pochi euro», ha aggiunto.

Infine, comprende chi pensa che sia stato un complotto perché è il primo a credere che sia tutto surreale, incredibile. Ma assicura che è tutto vero, suo malgrado. Cosa succederà adesso? Continueranno i botta e risposta in tv o Bugo e Morgan riusciranno ad andare avanti?