Sanremo 2020, Fiorello ha quasi abbandonato il Festival?

A causa di una battuta di Tiziano Ferro.

E per qualche ora il Festival di Sanremo ha rischiato di perdere Fiorello. A causa sicuramente di un equivoco e di un Rosario forse eccessivamente permaloso.

Il biglietto di scuse postato sui social da Tiziano Ferro indirizzato a Fiorello per giustificare l’uscita sul palco dell’Ariston avrebbe contribuito a chiudere il caso. Fiore stasera sarà all’Ariston, come previsto, anche per l’atteso duetto con Tony Renis sulle note di Quando quando quando ma la battuta di Tiziano #fiorellostattezitto, nata per ironizzare sulla durata monstre del Festival, qualche amarezza l’avrebbe provocata, anche perché in quel momento lo showman non era sul palco.

Sicuramente avrà mediato anche Amadeus che ieri sera ha lanciato all’amico un messaggio dal palco: «Ciuri, ti aspettiamo domani. Qua non possiamo fare a meno di te».

«Ama è l’una, volemo fà qualcosa domani? Hashtag #fiorellostattezitto»: era bastata questa uscita inaspettata di Tiziano Ferro a scatenare i commentatori del web.

Amadeus aveva difeso a spada tratta la libertà di Fiorello di debordare quando e quanto vuole rispondendo con un altro hashtag, #Fiorelloparlaquantovuoi. Gli aveva fatto eco il direttore di Rai1 Stefano Coletta che aveva rilanciato l’hashtag #fiorellopersempreasanremo, esaltando «le straordinarie qualità, e non solo sul fronte del talento, di Fiorello».

LEGGI ANCHE: Sanremo 2020, altro record d’ascolti per il Festival di Amadeus.

La presenza dello showman siciliano al Festival è dirompente. Entra, esce, assiste alle prove, improvvisa, si intrattiene insieme agli artisti dietro le quinte nell’angusto backstage e – come riconosce anche il vicedirettore di Rai1 Claudio Fasulo – non sta mai zitto. La sua allegria è contagiosa e anche le incursioni sul roof dell’Ariston, dove lavorano i giornalisti dalla mattina a notte fonda, portano una ventata di buon umore.

Fiorello stesso aveva spiegato così il senso della sua presenza al Festival: «Ama fa il mediano e io devo fare gol. Secondo voi mi invita e mi dice: ‘Mi raccomando, fai poco?’».

Dopo l’uscita di Tiziano Ferro, Amadeus aveva detto: «L’ho considerata una battuta, magari non venuta benissimo, ma all’una di notte magari le battute possono essere meno brillanti. C’è la consapevolezza da parte di tutti, e Tiziano è un artista intelligente, che Fiorello illumina l’intero festival. Lavoriamo dall’inizio tutti insieme per il bene della manifestazione e tutti insieme, con lo stesso entusiasmo e la stessa amicizia, dobbiamo arrivare a sabato».  E proprio nella serata finale è atteso il duetto tra Fiorello e Tiziano sulle note di Finalmente tu.

Qualche tensione anche per Tiziano Ferro che, scaletta alla mano, prima della terza serata, ha scritto: «Niente, anche stasera sono stato posizionato in scaletta dopo mezzanotte» tornando a cavalcare, su Instagram, la polemica sull’orario della messa in onda delle sue esibizioni, a suo parere oscurata evidentemente anche dagli interventi di Fiorello.

«Mi era stato detto sarei passato prima», ha scritto il cantautore in un post amareggiato. Ferro ha anche postato la foto del messaggio lasciato nel camerino di Fiorello per scusarsi della battuta, stigmatizzata anche da Amadeus. «Ciao Fiorello, ti chiedo scusa se ti ho provocato un dispiacere. Sono lo stesso che a dicembre – nel tuo programma – si prendeva in giro cantando con te le parole di ‘Me lo prendi papà’ su una mia canzone. E in quello spirito ho pensato fosse normale scherzare con te che sei il re dei comici. Sono rammaricato – Torno a fare il cantante. #TizianoStatteZitto».

VS

LEGGI ANCHE: Coronavirus, contagiato il primo italiano.