Sanremo 2020: La classifica dei video musicali più visti su YouTube

Prima Elettra Lamborghini, segue Diodato, poi Gabbani

Sanremo classifica youtube

Finito il Festival parla la Rete. O, meglio, i dischi, ma prima dei Dischi e della classifica, che arriverà nel weekend, in tempo reale parla YouTube, che ci dice in tempo reale quali sono i video più visti. E alla faccia di chiunque dica che è stonata, la più vista, con 2 milioni e 800 mila visualizzazioni in 4 giorni c’è Elettra Lamborghini con “Musica (e il resto scompare), che oggettivamente rende meglio nella sua versione per disco che con l’orchestra sanremese. Medaglia d’argento per il vincitore Diodato, che la tallona a 2 milioni e 700 mila visualizzazioni. Terzo Francesco Gabbani e la sua “Viceversa”, probabilmente la canzone più seriosa della sua carriera. E la distanza dalla Lamborghini non è grandissima: 2 milioni e 300 mila visualizzazioni. Ad Ampia distanza, ma quarto posto con onore, essendo loro dei quasi sconosciuti al grande pubblico, per i Pinguini tattici Nucleari, arrivati a un milione e 200 mila visualizzazioni con la loro “Ringo Starr”.

Tra i giovani, invece, spicca “Fasma” con il suo “Per sentirmi vivo” con oltre 750 mila visualizzazioni.

Intanto, volendo fare un bilancio sanremese cambiando piattaforma, La diretta streaming su RaiPlay della serata finale del Festival di Sanremo 2020 ha generato quasi 1 milione 100mila visualizzazioni, record assoluto per una diretta di un programma/evento televisivo. I picchi sono stati generati all’1.29 con l’ultimo monologo di Fiorello sui giovani e la musica trap, con oltre 154mila device collegati contemporaneamente (misurazione Auditel sui device digitali). In particolare la visione delle 5 serate, registrata da Auditel, ha rappresentato più del 50 per cento di tutto il tempo speso sui canali in diretta delle piattaforme digitali.

I contenuti di RaiPlay dedicati al Festival nella giornata dell’8 febbraio hanno generato su YouTube 21,7 milioni di visualizzazioni on demand, con un più 73 per cento rispetto alla stessa giornata 2019. Notevole successo anche per L’AltroFestival – il programma con Nicola Savino in esclusiva sulla piattaforma digitale – grazie al quale RaiPlay si posiziona nella top ten digitale dei canali tv.

Complessivamente, nei cinque giorni, i contenuti on demand dedicati a Sanremo 2020 disponibili su Raiplay e di Rai Play su YouTube hanno generato 82,6 milioni di visualizzazioni.

Il Festival si conferma l’edizione più coinvolgente anche sui social. Nelle cinque giornate sono stati superati i 21,7 milioni di interazioni social, con un risultato in crescita del 47 per cento rispetto al 2019. E ieri, con 5,4 milioni di interazioni totali, Sanremo registra performance in crescita vs la giornata finale dell’edizione 2019 (+38%). Si conferma l’aumento su tutti i social: Facebook (+20%), Instagram (+38%) e Twitter (+47%).

Instagram ha generato il 54% delle interazioni totali, seguito da Twitter con il 33% e Facebook con il 13%.

Volendo poi cambiare il supporto, tornando tecnologicamente indietro, arriva una buona notizia per Diodato.

“La filodiffusione del teatro comunale Fusco, prevista con un’aria di Paisiello, da oggi e per tutta la prossima settimana, lascerà spazio a ‘fai rumore’, la canzone vincitrice della settantesima edizione del festival di Sanremo”.

È Quanto deciso dal comune di Taranto dopo la vittoria al festival di Sanremo di Diodato. “È Motivo di grande gioia vedere un artista che realizza il suo sogno. È Motivo di grande orgoglio per lui, per la sua famiglia e la comunità tarantina vedere fiorire il suo talento coltivato da impegno, duro lavoro, spirito di sacrificio, costanza e tanto tanto studio”, commenta il sindaco della città, Rinaldo Melucci ed evidenzia che “Diodato ha coronato un sogno durante il quale non ha dimenticato la sua città con una dedica delicata e sentita”. “In questa giornata di vittoria e soddisfazione auguro a Taranto di ‘fare rumore’ esattamente come ha fatto Diodato: con impegno, duro lavoro, costanza e tanto tanto studio. Così si realizzano i progetti. E i sogni”.

LEGGI ANCHE: Morgan contro Bugo: ecco il video della litigata dietro le quinte