Sanremo 2020, il monologo di Diletta Leotta sulla bellezza

Le parole della conduttrice siciliana con la nonna in platea.

«Sono una conduttrice sportiva, ma sarei ipocrita se dicessi che il mio aspetto è secondario».

Così Diletta Leotta in un monologo, durante la prima serata del Festival di Sanremo, sulla bellezza delle donne.

«La bellezza è un peso che col tempo ti può fare inciampare se non la sai portare», ha aggiunto la conduttrice siciliana, 28 anni, traducendo un proverbio che le diceva la nonna Elena, presente all’Ariston.

LEGGI ANCHE: Chi è George Merk, il figlio di Rita Pavone che ha scritto la sua canzone.

Sul maxi schermo, a un tratto, è apparsa una simulazione dell’invecchiamento della conduttrice di Dazn quando dovrebbe avere l’età della nonna, 83 anni: «In questo tuo lunghissimo tempo sei riuscita e riempirti le tasche di storie da raccontare ma hai lasciato dietro di te la giovinezza e la bellezza che faceva girare la testa ad ogni uomo», ha detto la Leotta rivolgendosi a Elena.

«A 85 anni sarò felice?», si è chiesta la Leotta, prima di concludere: «Chissà se sarò felice come mia nonna a 85 anni, lei lo è perché a riso tanto in vita sua. Il tempo passa per tutti ma non passa per tutti allo stesso modo, e mia nonna ha vissuto alla grande. Io non ho paura, perché lei mi ha insegnato ad essere ‘diversamente bella’».

LEGGI ANCHE: Anche la moglie di Fulvio Collovati ha criticato Diletta Leotta.