Sanremo 2020, Morgan contro Amadeus: “Come un elettricista per riparare un lavandino”

Al cantautore 46enne non è piaciuta la scelta della Rai di affidare la conduzione del Festival ad Amadeus.

Come ormai sanno tutti, la 70esima edizione del Festival di Sanremo sarà diretta e condotta da Amadeus e al suo fianco ci sarà Fiorello.

Una scelta, però, che non è piaciuta a Morgan (pronto a una nuova avventura su Radio2 con ‘Cantautoradio’).

Intervistato dal Corriere della Sera, l’artista 46enne ha affermato: “Oggi tutti si intendono di musica, ma la competenza è un’altra cosa. Però questo non interessa, tanto che avremo un esperto di quiz a Sanremo. Amadeus è un grande professionista, ma è come chiamare un elettricista a riparare un lavandino, spero almeno che faccia dei quiz sulla musica“.

Morgan, però, non avrebbe voluto neanche per la terza volta consecutiva Claudio Baglioni: “Lui era perfetto, ma non faceva il direttore artistico, faceva Baglioni. Io mi sarei vergognato al suo posto, a cantare i miei brani ogni tre minuti e a trasformare il Festival in un concerto di Baglioni. Quest’anno io e Chiambretti avevamo presentato il nostro progetto, ma evidentemente si preferiscono gli indovinelli“.

Che ne pensate del duro commento di Morgan? Siete d’accordo con lui? Lasciate un commento!

Leggi anche: Il legale di Morgan: “I suoi beni trattati come ciarpame”.