Sanremo 2020, perché Achille Lauro si è vestito come David Bowie?

Il cantante si è esibito con un costume da Ziggy Stardust.

Dopo San Francesco, David Bowie. Achille Lauro ha dedicato al Duca Bianco il secondo outfit del suo Sanremo, presentandosi sul palco con parrucca rossa, vestito verde smeraldo e un trucco praticamente uguale a quello che Bowie portava nel video di Life on Mars.

Nella serata delle cover il cantante romano ha interpretato con Annalisa in Gli uomini non cambiano, una delle canzoni più amate di Mia Martini (che la portò al Festival di Sanremo del 1992) e che lui ha cantato nella versione originale al femminile.

Il suo omaggio è a uno dei personaggi più iconici della scena pop e rock mondiale: Ziggy Stardust, uno dei tanti alter ego di David Bowie. «Ziggy Stardust, anima ribelle, simbolo di assoluta libertà artistica, espressiva e sessuale e di una mascolinità non tossica», ha detto Lauro.

LEGGI ANCHE: Sanremo 2020, quanto guadagna un orchestrale?

Achille Lauro è sceso dalla scala dell’Ariston in un look gender fluid – anche ieri sera firmato per lui da Gucci – indossando un completo di raso verde smeraldo, con dettagli personalizzati.

Per l’occasione è stato eseguito anche un approfondito lavoro di hairstyling e make-up: una parrucca realizzata appositamente per l’esibizione e un make-up ispirato a quello di Ziggy Stardust e al trucco glam rock dell’epoca.

Per omaggiare l’esibizione, una tavola di Lauro/Ziggy Stardust è stata realizzata da Riccardo Atzeni, illustratore e animatore 2D attualmente al lavoro su un’opera di Panini Comics che proprio nel 2020 ha lanciato un progetto internazionale sul Duca Bianco.

E siamo tutti in attesa di capire quali saranno gli altri due vestiti che Lauro indosserà tra oggi e domani. E allo stesso tempo ci chiediamo come mai, se tutti considerano i suoi vestiti, nessuno si fila di striscio quelli di Raphael Gualazzi, concorrente come lui, forse meno incline allo scandalo, che ha puntato fino a ora il suo look nell’omaggiare Elton John.

LEGGI ANCHE: Quante famiglie percepiscono il reddito di cittadinanza?

Una vera e propria ingiustizia mediatica che colpisce una persona che ha vinto Sanremo giovani e che in passato è arrivato fino al secondo posto all’Eurovision song contest. E poi c’è il vestito utilizzato da Francesco Gabbani, che ha cantato L’Italiano di Toto Cutugno travestito da astronauta che porta sulla luna la bandiera italiana. Anche in questo caso poco interesse mediatico e tanto lavoro dietro. Davvero strano questo mondo mediatico, che divide in modo così netto chi mettere in prima fila e chi relegare. Ma Sanremo è anche questo. Cercare scandalo dove non ci sta e non accorgersi del ‘casino’ che ti capita intorno. Per quest’anno, è quasi finita…

LEGGI ANCHE: Cos’è la diarrea del viaggiatore?