Sanremo 2020, Riki rischia l’esclusione dal Festival?

Striscia La Notizia all’attacco del Festival di Amadeus.

(VS) Accade ogni anno. Antonio Ricci teme sempre di perdere i suoi preziosi ascolti di Striscia la Notizia a causa del Festival di Sanremo. Pur essendo anche lui ligure, la gara pare odiarla. E ne esamina – con giusta causa – anche le stranezze.

E la prima ‘pallottola’ da Cologno Monzese verso l’Ariston per dare fuoco alle polveri è partita qualche giorno prima dell’inizio della gara di canzoni. Perché, non lo dobbiamo dimenticare mai: è sempre e solo e semplicemente una gara di canzoni.

Il Tg satirico ha quindi sollevato il caso di Riki, uno dei 24 Big in gara. L’inviato Pinuccio – ha spiegato in un comunicato Striscia La Notizia – ha ricevuto segnalazioni che testimonierebbero come il cantante «abbia intonato su Instagram alcuni versi della sua versione de ‘L’ederà di Nilla Pizzi, canzone in cui si cimenterà nella serata dedicata alle cover di giovedì 6 febbraio. Purtroppo per lui, però, il regolamento di Sanremo 2020 parla chiaro: ogni cantante è obbligato a non diffondere i brani partecipanti, incluse le cover, sino alla loro prima esecuzione nel Festival stesso, pena l’esclusione dal concorso. Ci saranno dei provvedimenti per Riki?».

LEGGI ANCHE: Vi ricordate di Alessia Merz? Ecco che fine ha fatto.

riki marcuzzo

E la Rai ha risposto subito. Ormai l’azienda pubblica è allenata agli strali del tg di Antonio Ricci. Nessun rischio di esclusione per Riki da Sanremo 2020: è questo l’orientamento – a quanto si apprende – dell’organizzazione del festival, dopo che l’artista ha postato su Instagram un mini estratto della cover che proporrà nella serata di giovedì 6 febbraio.

Trattandosi di brano edito (appunto L’edera di Nilla Pizzi) e tenuto conto della buona fede dell’artista (che ha prontamente rimosso i 20 secondi del brano dal suo profilo) l’organizzazione del festival non procederà all’esclusione anche in considerazione del fatto che in quella serata saranno valutati principalmente l’interpretazione e l’arrangiamento.

I 20 secondi svelati – si fa notare – non compromettono in alcun modo il valore della gara del giovedì, visto che Riki si esibirà insieme ad Ana Mena (che non appare nei 20 secondi pubblicati).

LEGGI ANCHE: Al Bano e Romina vanno a Sanremo.

riki marcuzzo

Intanto, dal fronte degli esordi gli Eugenio in Via Di Gioia, tra i Giovani in gara a Sanremo 2020, hanno deciso arrivare in città su due ruote, insieme ai loro fan.  «In questa biciclettata che partirà dalla Liguria, precisamente da San Lorenzo al Mar – ha raccontato Eugenio Cesaro – saranno coinvolti anche i nostri fan. Sabato primo febbraio prendete la bici e venite con noi».

Il gruppo, che approda all’Ariston dopo 7 anni di carriera, 3 album e un EP, da sempre è schierato a favore dell’ambiente. I quattro hanno intitolato il loro ultimo album Natura Viva, hanno partecipato al Global strike for future e hanno lanciato un crowdfunding legato al brano Lettera al prossimo grazie al quale è stata ripiantata una foresta trentina devastata dal maltempo. E ora, fedeli alla linea, hanno deciso di arrivare a Sanremo con il mezzo più ecologico che ci sia.

LEGGI ANCHE: Demoni e streghe nel nuovo programma prodotto dalla Disney.