A Savona centro storico vietato ai cani

Sta facendo discutere la decisione del sindaco di Savona, Ilaria Caprioglio, di vietare il centro storico della città ligure ai cani.

Come si legge su Ansa.it, la prima cittadina ha emesso un’ordinanza che è effetto delle proteste di cittadini e commercianti per gli escrementi lasciati a terra.

In pratica, ci sono luoghi come pizaza Sisto, piazza Mameli, via Paleocapa, “il cuore della città“, che non possono essere usufruiti “per i bisogni dei cani“.

Ora, visto che un padrone non può comandare un cane a non fare il bisogno in un determinato punto, in molti ritengono che l’ordinanza, di fatto, vieti l’ingresso degli animali nel centro storico di Savona.

Ilaria Caprioglio

Ma la Caprioglio ha spiegato che “non è un divieto di transito dei cani nel centro storico, basta che i padroni facciano fare al cane i bisogni nelle strade e non sui marciapiedi e poi puliscano“.

L’ordinanza ha, quindi, l’obiettivo di tutelare l’igiene e il decoro urbano e impone che “gli escrementi prodotti su strade, piazze, marciapiedi, aiuole, giardini, devono essere raccolti e le pipì lavate“.

A chi viola queste disposizioni sarà comminata una multa da 50 a 500 euro.

Che ne pensate?

Provvedimento giusto o troppo severo?