Sbranato dal leone che teneva nel giardino di casa, pure l’animale ha fatto una brutta fine

A Zdechov, in Repubblica Ceca, un leone che era allevato come animale da cortile ha sbranato una persona.

L’uomo, Michal Prasek, 34 anni, teneva la fiera in una gabbia nel giardino di casa sua. Non ci sono testimoni diretti.

Il padre dell’uomo ha detto di aver trovato il corpo del figlio nella gabbia del leone che era chiusa dall’interno.

Prasek aveva comprato quel leone e un’altra leonessa nel 2006 e li teneva in due recinti separati. La polizia ha detto di aver dovuto uccidere entrambi gli animali per poter recuperare il corpo dell’uomo.

Michal Prasek

In passato a Prasek era stato negato il permesso di costruire le gabbie ed era stato multato per allevamento illegale di animali. Alla fine, però, le autorità ceche non trovarono prove di violenza sugli animali e Prasek poté continuare a tenere i leoni in casa.

La scorsa estate si era parlato di Prasek dopo che un ciclista era caduto, scontrandosi con la sua leonessa mentre la portava a spasso al guinzaglio.

Nei giardini zoologici privati ​​cechi, secondo il Ministero dell’Ambiente di Praga, sono tenuti 44 leoni, 49 puma, 20 tigri, 15 ocelot e 8 leopardi.

Per fortuna in Italia niente tigri, pantere nere o pigri leoni dietro il pergolato. Anche se – evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello Sportello dei Diritti – gira voce che ce ne siano per davvero, irregolari: leoni, leopardi, pantere e linci da appartamento…“.