Scadenze fiscali dicembre 2017: ecco cosa bisogna pagare prima della fine dell’anno

Dicembre, ultimo mese dell’anno, quello in cui si mette mano al portafogli per i regali di Natale e per vivere al meglio la notte di San Silvestro.

Ma è anche un mese in cui bisogna programmare dei ‘doni’ anche per il Fisco.

La prima data da tenere in mente è sabato 16 dicembre, quando scadrà il termine per il saldo di IMU e TASI sulle seconde case (prima casa solo se di lusso e, quindi, classificata come A1, A8 e A9).

Come di consueto, l’importo IMU (Imposta Municipale Unica) e TASI (Tassa sui Servizi Indivisibili) può essere versato come bollettino sul conto corrente postale o tramite F24.

Per la prima imposta il codice è “100885715” e per la seconda “1017381649). Per quanto concerne l’F24, invece, i codici tributo sono “3958” per la TASI e “3912” per l’IMU.

Sui bollettini è giusto ricordare che il contribuente non riceverà a casa alcun bollettino postale, quindi, occorrerà procedere al calcolo dell’importo.

Altra data da tenere in considerazione è il 27 dicembre, mercoledì, subito dopo il rientro dal lungo week-end natalizio. Entro quel giorno, infatti, occorrerà effettuare il versamento dell’acconto IVA 2017, a prescindere che l’azienda avesse optato per la liquidazione mensile o trimestrale.

Fonte: InvestireOggi.it