Scende dall’auto, si abbassa i pantaloni e prova a molestare una 27enne

Si è abbassato i pantaloni, è sceso dall’auto e ha abbracciato una giovane mamma di 27 anni, tentando di palpeggiarla davanti ai suoi piccoli figli.

È successo a Fano (Pesaro e Urbino), lunedì scorso – 20 agosto – intorno alle 22.

Come raccontato dal Resto del Carlino, l’uomo – 65enne, pensionato e con figli, senza precedenti penali – è stato arrestato con l’accusa di tentata violenza sessuale e violazione di domicilio, visto che si è introdotto anche nella casa della vittima (l’azione è avvenuta all’interno del suo giardino di casa).

L’uomo, E.M., dopo la molestia, ha prima ricevuto un ceffone dalla donna poi è stato bloccato dal marito di lei, giunto in soccorso dopo avere sentito le sue urla.

I Carabinieri, una volta fermato, si sono resi conto che il 65enne era “completamente assente” ed è stato riportato a casa, ai domiciliari, in attesa del processo per direttissima.

Lucia Mosca, avvocato dell’uomo, al Resto del Carlino ha detto: “Il mio assistito è sotto choc e non sa spiegarsi cosa gli sia successo. Non conosceva la donna né l’aveva mai vista prima. Il primo a non credere a ciò che è accaduto è proprio lui“.

Stando al racconto della donna, l’uomo è entrato nel viottolo della casa con l’auto quando era già buio da tempo. Senza proferire parola, il pensionato è sceso dall’auto e ha abbassato i pantaloncini, restando in mutande e ha cercato il contatto fisico con al donna.

[button-blue url=”https://www.ilrestodelcarlino.it/fano/cronaca/tentata-violenza-sessuale-1.4100576″ target=”_blank” position=”center”]La notizia sul Resto del Carlino[/button-blue]