Sciopero generale nazionale dei trasporti: fermi aerei, treni e bus

sciopero-nazionale

Domani, venerdì 27 ottobre, milioni di italiani resteranno a piedi per via della proclamazione di uno sciopero generale nazionale che coinvolgerà tutti i comparti del trasporto pubblico e privato.

Il ministro Graziano Delrio ha comunicato che lo sciopero sarà ridotto a 4 ore “per evitare un pregiudizio grave ed irreparabile” ai viaggiatori.

Gli orari dello sciopero:

  • Dalle 10 alle 14 si fermeranno gli aerei;
  • Dalle 9 alle 13 il trasporto ferroviario, marittimo e locale;
  • Dalle 10 alle 14 incroceranno le braccia i lavoratori degli Aeroporti della Regione Lombardia.

Lo sciopero è stato indetto dai sindacati di base CUB, SGB e SICobas.

Si protesterà contro le politiche del Governo Gentiloni: Job Act, buona scuola, Legge Fornero, Legge di Stabilità, quest’ultima “a vantaggio degli imprenditori, delle Banche e delle Multinazionali, mascherata dalla coperta sempre più stretta della ‘beneficenza’ e delle ‘mancette’ dei bonus“, hanno spiegato i sindacati.

TRENI

Circoleranno regolamente le Frecce di Trenitalia. Mentre, per quanto concerne i treni nazionali, ci dovrebbero essere ripercussioni limitate. Per i treni regionali, invece, saranno garantiti i servizi essenziali assicurati per legge nei giorni feriali, nelle fasce più frequentate, ovvero 6.00 – 9.00 e 18.00 – 21.00.

AEREI

I sindacati Filt – Cgil, Fit – Cisl, Ugl – Ta e Unica hanno indetto uno sciopero dalle ore 13.00 alle 17.00. Inoltre, nella stessa fascia oraria ci sarano altri due scioperi locali: su Fiumicino e Brescia. Saranno, comunque, garantite le prestazioni indispensabili secondo quanto stabilito dalla legge.

Insomma, si prevede una giornata di passione per i cittadini italiani che dovranno spostarsi.