Scontri a Macerata, decine di militanti di Forza Nuova in Questura

Foto da www.cronachemaceratesi.it

Tensione a Macerata.

Si sono registrate cariche della polizia durante un corteo organizzato da Forza Nuova, nonostante il divieto del Questore.

Lo stop era arrivato dalla Prefettura.

Una quarantina di attivisti del movimento di estrema destra, guidati da Roberto Fiore, hanno cercato di entrare nella centralissima piazza della Libertà, ma sono stati respinti dalle forze di Polizia.

Una decina di militanti che si sono scontrati con gli agenti sono stati portati in Questura.

Potrebbero essere denunciati per aver violato le disposizioni del questore, dopo il divieto annunciato dalla Prefettura.

Non c’è pace, quindi, per la città marchigiana, dopo la morte di Pamela Mastropietro e il raid contro i migranti di Luca Traini.

Ora ci mancavano i cortei: da un lato quelli di estrema destra – Forza Nuova e Casapound – dall’altro quelli di sinistra.

Il sindaco della città marchigiana, Romano Carancini, aveva chiesto, con appello, a tutte le parti di annullare i propri cortei per evitare situazioni di tensione.

Le associazioni di sinistra hanno accolto l’invito del primo cittadino ma Forza Nuova no e stasera ci sono stati gli scontri.