Scontrino omofobo a Roma, la decisione del ristorante

scontrino

Una coppia gay, dopo aver cenato in un ristorante di Roma, si è vista arrivare lo scontrino con su scritto: “Pecorino no, froci sì“.

È accaduto lo scorso 19 luglio.

I due avevano ordinato dei primi, chiedendo di sostituire il pecorino con il parmigiano. Quando è arrivato lo scontrino con la scritta omofoba, lo hanno fatto notare al cameriere. Lui, ridendo, ha spiegato che era un errore del computer.

Anche la titolare del locale ha cercato di minimizzare, senza scusarsi.

Ieri, però, il ristorante ha dichiarato: “Siamo molto dispiaciuti per quanto è accaduto, questa mattina il cameriere è stato subito licenziato – ha detto la proprietaria del ristorante – Non siamo un locale di persone omofobe, mi spiace che questo episodio debba infangare il nostro nome”.

Condanna da parte del Comune di Roma: “Gravissimo episodio di omofobia“.