Scontro Italia – Francia, Macron ha chiamato al telefono Conte

Il Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, non dovrebbe andare domani a Parigi per incontrare il presidente francese Emmanuel Macron. È questo l’orientamento di Palazzo Chigi dopo gli attacchi di Parigi contro la decisione di Roma di non permettere l’attracco sulle coste italiane di Aquarius.

Nella notte, comunque, c’è stata una lunga telefonata tra Macron e Conte e a chiamare è stato il presidente francese.

Sulla vicenda è intervenuto anche Luigi Di Maio: “Finché non arriveranno le scuse” da Macron “noi non indietreggiamo“, ha detto il leader del M5S, aggiungendo a RTL che “questo deve essere chiaro per questa vicenda e per il futuro” a proposito dei prossimi tavoli che ci saranno in Europa. “È finita l’epoca in cui si pensava che l’Italia la puoi sempre abbindolare“, ha sottolineato.

Tra l’altro ieri Matteo Salvini ha detto :”Se i francesi avranno l’umiltà di chiedere scusa, amici come prima“.

Intanto ieri il ministro dell’Economia, Giovanni Tria, ha annullato il viaggio in programma a Parigi, dove avrebbe dovuto incontrare l’omologo francese Le Maire.

Il Ministro degli Esteri Moavero Milanesi ha, inoltre, convocato alla Farnesina l’ambasciatore di Francia in Italia, Masset che, data la sua assenza, ha inviato l’incaricata d’affari Raulin.