Scontro Moric – Cascella dalla D’Urso. Pomo della discordia è Fabrizio Corona

La Cascella parla delle fragilità della Moric, la showgirl croate risponde picche.

Nuovo scontro nel salotto serale di Barbara D’Urso. Questa volta il botta e risposta senza peli sulla lingua è avvenuto fra l’opinionista Karina Cascella e Nina Moric.

Durante l’intervista dello spazio denominato ‘Uno contro tutti’ del talk ‘Live – Non è la D’Urso’, la showgirl croata è tornata a parlare del suo ex marito Fabrizio Corona e del loro tormentato amore (da cui è nato un figlio, Carlos Maria).

Il battibecco è iniziato con una domanda provocatoria della Cascella: “Fabrizio Corona ha stroncato la tua carriera: non sei pentita di averlo sposato?”. Immediata la risposta della modella che ha ribadito senza esitazione che lo risposerebbe “altre mille volte”. “Tutte le esperienze che ho fatto nella vita mi hanno permesso di rialzarmi ogni volta che sono caduta” ha aggiunto riferendosi probabilmente agli alti e bassi del loro rapporto e alla ferita che aveva lasciato la fine del loro matrimonio celebrato nel 2001 e naufragato definitivamente nel 2007.

L’intervista ha preso poi una piega inaspettata. L’opinionista, infatti, ha ricordato in studio in maniera non molto velata alcuni problemi che la ex di Corona ha avuto in passato attribuendone la colpa proprio all’ex re dei paparazzi.

Secondo me – ha incalzato – Fabrizio Corona ti ha psicologicamente distrutto i neuroni. Il fatto che non lavori più in televisione probabilmente significa che non riesci ad essere lucida in certi contesti. Non serve un medico per capire che sei fragile dal punto di vista mentale”.

La showgirl ha prontamente spiegato che la scelta di allontanarsi dal mondo dello spettacolo è stata soltanto sua e che “non è dipeso da terze persone”. Poi, si è tolta qualche sassolino dalla scarpa restituendo alla Cascella pan per focaccia.

Non accetto la morale – ha incalzato – da una persona che si è svenduta per ‘Uomini e Donne’. Sei un pessimo esempio per tua figlia e per tutti quelli che soffrono, perché non devi mai permetterti di giudicare gli altri. Non sei una psicologa, prendi una laurea e poi ne parliamo. Non sei nessuno per giudicarmi”.

Chapeau.