Scoperta fossa comune in Scozia con 400 corpi di bambini

Macabra scoperta in Scozia.

Almeno 400 tra bambini e neonati sono morti tra il 1864 e il 1981 nell’ex orfanotrofio scozzese Smyllum Park gestito da suore cattoliche: i loro corpi sono stati sepolti in una fossa comune anonima.

Come riportato dai media britannici, è quanto emerso da un’indagine del programma File on Four di BBC Radio 4 e del domenicale Sunday Post.

Smyllum Park in un’immagine d’epoca.

Il caso richiama quello emerso nel marzo scorso in Irlanda, dove in un ex orfanotrofio cattolico è stata confermata l’esistenza di una fossa comune con i resti di circa 800 bambini.

Allora la BBC spiegò che dalle analisi sui resti dei corpi è stato possibile stabilire che avevano una età compresa tra le 35 settimane e i 3 anni.

L’orfanotrofio, che si trovava a Tuam, contea di Galway, nell’Irlanda nord-occidentale, fu attivo tra il 1925 e il 1961.

Smyllum Park in un’immagine d’epoca.