Scopre il padre dopo 50 anni, chiede un risarcimento di 4 milioni

Dopo 50 anni ha finalmente avuto la prova che quell’uomo fosse suo padre. È accaduto a Ravenna.

Oggi lei è una operaia di 56 anni e proprio 50 anni fa sua madre le rivelò l’identità del suo papà biologico. Si trattava di un imprenditore oggi ultrasettantenne. I due si incontrarono quando lei aveva 16 anni. La donna rimase quasi subito incinta, ma appena diventata maggiorenne l’uomo la lasciò e non riconobbe mai la figlia.

Quest’ultima, invece, circa dieci anni dopo la scoperta, ha deciso di andare alla ricerca del genitore. Ma soltanto oggi ha deciso di sottoporsi al test del DNA per avere la certezza che l’imprenditore fosse suo padre. E il test non ha lasciato spazio a dubbi: i due sono padre e figlia.

A questo punto, però, non c’è stato il lieto fine come ogni favola che si rispetti. L’operaia ha, invece, preso una decisione alquanto particolare: ha chiesto al genitore un risarcimento danni per quattro milioni di euro tra danni patrimoniali e non, a causa del tenore di vita negatole.

Ora si aspetta la decisione del Tribunale di Ravenna.