Selvaggia Lucarelli contro Asia Argento: “Non sei paladina delle vittime di stupro”

Selvaggia Lucarelli e Asia Argento

Altro attacco della giornalista e scrittrice Selvaggia Lucarelli contro Asia Argento, l’attrice che ha rivelato di essere stata violentata dal noto produttore di Hollywood, Harvey Weinstein.

La Lucarelli, sulla propria pagina Facebook, ha scritto questo lungo post:

Ecco il passaggio più duro contro Asia Argento:

Ora. Francamente. Vai a letto con un bavoso potente per anni e non dici di no per paura che possa rovinare la tua carriera. Legittimo. Frigni 20 anni dopo su un giornale americano raccontando di tuoi rapporti da donna consenziente tra l’altro avvenuti in età più che adulta, dovendo attraversare oceani, con viaggi e spostamenti da organizzare, dipingendoli come abusi. Meno legittimo. Ad occhio, sono abusi un po’ troppo prolungati e pianificati per potersi chiamare tali. E se tu sei la prima a dire che lo facevi perché la tua carriera non venisse danneggiata, stai ammettendo di esserci andata per ragioni di opportunità. Nessuno ti giudica, Asia Argento. Però ti prego. Paladina delle vittime di molestie, abusi e stupri, anche no. Facciamo che sei finita in un gorgo putrido di squallidi do ut des e te ne sei pentita. Con 20 anni di ritardo però“.